Il centro

STORIA

Il Centro è sorto nel 2003 per iniziativa di Regione Piemonte, Università di Torino e Comunità Montane locali, sulla base del legame del castagno con storia e tradizione locali, scommettendo sulle potenzialità della castanicoltura per il territorio nazionale.
Il Centro è stato successivamente istituito formalmente con la Legge Regionale n° 4 del 10 febbraio 2009 ed aggrega oggi Enti e soggetti privati interessati alla castanicoltura.

 

Il Centro Regionale di Castanicoltura del Piemonte conduce e promuove attività di ricerca, di base e applicata, sul castagno ed il networking, l’informazione e l’animazione degli attori che operano in castanicoltura, operando a livello regionale, nazionale ed internazionale.

 

Le attività svolte sono orientate a fornire risposte scientifiche e tecniche alle problematiche della castanicoltura, contribuendo a rilanciare il settore produttivo, a migliorarne la competitività e valorizzare il castagno come albero da frutto, da legno e componente caratterizzante degli ecosistemi montani e pedemontani.

Ricerca

Chi siamo

ARBORICOLTURA E TECNICHE VIVAISTICHE

Gabriele L. Beccaro  1

M. Gabriella Mellano  1

Dario Donno  1

ENTOMOLOGIA

Alberto Alma  1

Chiara Ferracini  1

PATOLOGIA

Paolo Gonthier  1

Luana Giordano  1

Guglielmo G. Lione  1

BREEDING E BIOTECNOLOGIE

Roberto Botta  1

Daniela Marinoni  1

SELVICOLTURA E GESTIONE DELLE PRODUZIONI LEGNOSE

Igor Boni  2

Andrea Ebone  2

TECNOLOGIE DEL LEGNO

Roberto Zanuttini  1

Corrado Cremonini  1

Guido Locatelli  3

PAESAGGIO

Marco Devecchi  1

VIVAIO

Marco Rocca  4

ANIMAZIONE E COMUNICAZIONE

Marco Bussone  5

RESPONSABILE SCIENTIFICO

Gabriele L. Beccaro  1

COORDINAMENTO TECNICO E AMMINISTRATIVO

M. Gabriella Mellano  1

  1. Dipartimento di Scienze Agrarie, Forestali e Alimentari – Università degli Studi di Torino
  2. IPLA – Istituto per le Piante da Legno e l’Ambiente
  3. Ecoforeste s.r.l.
  4. Regione Piemonte
  5. Unione Nazionale Comuni, Comunità ed Enti montani

Divulgazione e Animazione

Presso il Centro Regionale di Castanicoltura del Piemonte sono realizzati momenti di formazione teorico-pratica per l’aggiornamento e la specializzazione del personale che opera nel settore della castanicoltura.

I corsi sono condotti anche in sinergia con enti specializzati nella formazione in agricoltura.

Uno sportello counceling agevola il networking e le connessioni tra ricerca e sviluppo e permette a castanicoltori, tecnici e ricercatori un confronto diretto sui vari aspetti della coltura.

Il Centro mette a disposizione le competenze di tecnici e ricercatori che risponderanno alle vostre domande.

Il Centro pubblica la rivista Castanea, organizza e partecipa a convegni ed eventi di carattere locale, nazionale ed internazionale. Collabora inoltre con la Fiera Nazionale del Marrone di Cuneo

 

Alcuni dei convegni organizzati:

2017

Castagnopiemonte: dal Piemonte una riflessione per lo sviluppo competitivo della castanicoltura

2016

Giovane e castanicoltore. Intervista alle nuove generazioni di castanicoltori

2015

Castanicoltura 2015, coltivare la sostenibilità

2014

I paesaggi Cuneesi della frutticoltura e della castanicoltura: risorse turistiche del territorio

2013

Castagno e Marketing: problematiche e strategie di valorizzazione

2012

Arboreti: collezioni viventi di biodiversità

2011

Riscoprire il Paesaggio del Castagno

2009

Castanea 2009 – 1st European Congress on Chestnut – Food, Timber, Biomass & Energy in Europe

Pubblicazioni

  • Turrini, F., Donno, D., Boggia, R., Beccaro, G. L., Zunin, P., Leardi, R., & Pittaluga, A. M. (2019). An innovative green extraction and re-use strategy to valorize food supplement by-products: Castanea sativa bud preparations as case study. Food Research International, 115, 276-282.

  • Prgomet, I., Torello Marinoni, D., Donno, D., Prgomet, Ž., Mujić, I., Beccaro, G. L., & Bounous, G. (2014). Genetic Diversity of European Chestnut (Castanea sativa Mill.) in Istria and Primorsko-Goranska County (Croatia). Acta Horticulturae, 1043, 87 – 90.

  • Mellano, M. G., Torello-Marinoni, D., Boccacci, P., Donno, D., Cerutti, A. K., & Beccaro, G. L. (2018). Ex situ conservation and characterization of the genetic diversity of Castanea spp. Acta Horticulturae, 1220, (pp. 1-6).

  • Mellano, M. G., Gullino, P., Larcher, F., & Beccaro, G. L. (2018). A multidisciplinary and multiscale interpretative model to plan and manage traditional chestnut landscape in Italy. Acta Horticulturae, 1220, (pp. 121-124).

  • Mellano, M. G., Beccaro, G. L., Donno, D., Torello, Boccacci, P., Canterino, S., Cerutti, A. K., & Bounous, G. (2012). Castanea spp. biodiversity conservation: collection and characterization of the genetic diversity of an endangered species. Genetic Resources and Crop Evolution, 59(8), 1727-1741.

  • Gullino P., Larcher F., Tosco C. (2012). Le permanenze storiche come elementi qualificanti dei paesaggi agrari: il caso di Frassinello Monferrato e Olivola. In CINÀ G., (a cura di), Paesaggi dell’alessandrino. Piani e pratiche di sviluppo locale. Celid editore, Torino, pp. 110-125.

  • Gullino P. (2011). Le componenti agroforestali e le trasformazioni paesaggistiche nell’albese dell’Ottocento. In MONTALDO S., (a cura di), Le Langhe di Camillo Cavour. Dai feudi all’Italia unita, Skira, Milano, pp. 127-133.

  • Gullino P. (2010). Il paesaggio agrario del Piemonte Meridionale. Integrità e storia in una prospettiva UNESCO. Tesi di Dottorato in “Storia e Valorizzazione del patrimonio architettonico, urbanistico e ambientale” del Politecnico di Torino.

  • Gullino P., Larcher F., Devecchi M. (2010). The importance of the Chestnut Cultivation and its evolution in the Piedmont Landscape. ACTA HORTICULTURAE Vol: 866, ISHS 2010, pp 37-42. ISSN: 0567-7572.

  • Donno, D., Beccaro, G. L., Mellano, M. G., Bonvegna, L., & Bounous, G. (2014). Castanea spp. buds as a phytochemical source for herbal preparations: botanical fingerprint for nutraceutical identification and functional food standardisation. Journal of the Science of Food and Agriculture, 94(14), 2863-2873.

  • Donno, D., Beccaro, G. L., Masnari, F., Mellano, G. M., Cerutti, A. K., & Bounous, G. (2014). Castanea spp. as Phytochemical Source for Herbal Preparations. Acta Horticulturae, 1043, 75-82.

  • De Biaggi, M., Rapalino, S., Donno, D., Mellano, M. G., & Beccaro, G. L. (2018). Genotype influence on chemical composition and sensory traits of chestnut in 18 cultivars grown on the same rootstock and at the same agronomic conditions. Acta Horticulturae, 1220, (pp. 215-220).

  • Beccaro, G. L., Torello-Marinoni, D., Binelli, G., Donno, D., Boccacci, P., Botta, R., Cerutti, A. K., & Conedera, M. (2012). Insights in the chestnut genetic diversity in Canton Ticino (Southern Switzerland). Silvae Genetica, 61(6), 292 – 300.

  • Beccaro, G. L., Alma, A., Gonthier, P., Mellano, M. G., Ferracini, C., Giordano, L., Lione, G., Donno, D., Boni, I., & Ebone, A. (2018). Chestnut R&D Centre, Piemonte (Italy): 10 years of activity. Acta Horticulturae, 1220, (pp. 133-140).